Sei in partenza per le vacanze in sella alla tua moto, magari in coppia?
Abbiamo chiesto a Mauro di Freemotoride qualche consiglio su come caricare la moto in vista delle vacanze.

 

yamaha tracer mt09

<<La preparazione della moto prima di partire è sempre un momento molto emozionante per noi motociclisti, ma talvolta può diventare creare difficoltà vista la scarsa capacità di carico che ci offrono a volte le nostre moto.

Quando parto per le canoniche due settimane di ferie in coppia di solito monto le borse laterali, una borsa da serbatoio e il bauletto (o una borsa rullo da posizionare sopra il portapacchi).

Per quanto possa sembrare ovvio, la borsa da serbatoio dovrà essere delle dimensioni giuste per permettere al manubrio di arrivare a fine corsa a sinistra e destra, inoltre non dovrà toccare la nostra giacca quando stiamo guidando in modo da non ostacolare i movimenti.
La borsa da serbatoio deve contenere gli accessori che in caso di bisogno dovranno essere subito reperibili: non possono mancare la tuta da pioggia, il kit di riparazione forature, uno spezzone di nastro isolante, power bank, coltellino multiuso e lucchetto per legare i caschi in caso di sosta.

Le borse laterali dovranno essere fissate il più in alto possibile, così da avere un baricentro alto ed avere la moto più reattiva nello scendere in piega. Potete prendere come riferimento il sellino posteriore come limite massimo di altezza della parte superiore della borsa. Il fissaggio alto serve anche per evitare di toccare lo scarico (e dare una bella bruciata alla borsa e rovinare le vacanze ancora prima che inizino).
Se avete le borse rigide ricordate di fare un controllo al serraggio delle viti e allo stato dei telaietti.
Prima di fissare le borse laterali fate una verifica che il peso sia simile, cosi avrete la moto più equilibrata e non sbilanciata completamente da un lato.
Da qualche anno ho scoperto le borse interne OJ, che ogni mototurista dovrebbe avere: leggere e resistenti, quando arrivate a destinazione dovrete solo estrarre la borsa e lasciare montate le laterali, guadagnandone in praticità e velocità (che in vacanza non guastano mai).
Nelle borse laterali inserite i vestiti più pesanti e lasciate quelli più leggeri e voluminosi per il portapacchi.
Il mio consiglio è quello di dividersi le borse laterali, tenendone una ciascuno per evitare litigi su chi ha portato più cose e chi ha dovuto rinunciare a qualcosa.

Il bauletto (o la borsa rullo) dovrà avere ingombri idonei alla vostra moto: non ha senso mettere un bauletto o una borsa gigante su una moto piccola e snella, né tantomeno caricare il portapacchi di un peso molto superiore alla soglia massima tollerata rischiando di incappare in rotture pericolose per voi e per gli altri.
Per fissare la borsa rullo potete utilizzare delle cinghie di tensionamento unite a dei ragni portapacchi. Non esagerate perché una volta arrivati a destinazione dovete togliere tutto e sarebbe inutile perdere molto tempo nel togliere i bagagli con il mare davanti a voi, di solito sono più che sufficienti tre cinghie e per i più ansiosi al massimo quattro o cinque.
Se utilizzate il bauletto ricordatevi sempre di metter tutto in una borsa contenitiva, anche in questo caso ho una borsa interna OJ che uso da anni e non sembra subire i segni del tempo.

Ricordate sempre di lasciare un po' di spazio libero per qualche regalino da portare a casa, ma soprattutto per non impazzire quando dovrete ricaricare tutto per tornare a casa (ricordatevi che i vestiti piegati e puliti occupano sempre meno spazio di quelli sporchi e stropicciati...)

Buone Ferie!!!>>